Ristorante nominato:

Povero Diavolo

Torriana (RN)

A metà strada tra l’Adriatico e l’Appennino, un ristorante e locanda in ottemperanza all’uso che se ne faceva, nei primi del Novecento, quando questa insegna comincia la sua storia. Più simile a quella di una fenice che di un povero diavolo tante e tali sono state le vite che l’hanno attraversata, ultima ma non ultima quella di Pier Giorgio Parini che ivi aveva portato i primi gourmet. E così è stato ed è tuttora nel nuovo corso impresso da Giuseppe Gasperoni che, appena compiuti 28 anni, ne ha raccolto, a inizio 2018, oneri e onori.

Faccani Alberto
Consigliato dallo chef

Alberto Faccani

Giuseppe Gasperoni è un ragazzo davvero in gamba, ha lavorato con Riccardo Agostini ed Enrico Crippa. I suoi genitori hanno casa da anni a Verucchio: lui ha rilevato la cucina del Povero Diavolo dopo l'addio di Parini e vi propone piatti del territorio in chiave moderna. Merita il viaggio, lui ha tanta voglia di fare e di mettersi in gioco.

MAIN PARTNER

PARTNER

MEDIA PARTNER